25anhrhkxke331rbb6wzamhxnbbb5d.html

E’ Time to Change il titolo di Expandere 2018, l’unico grande evento siciliano organizzato da Compagnia delle Opere Sicilia orientale che si è tenuto al SAL a Catania lo scorso 23 novembre.

Un’intera giornata di sano networking per oltre 200 imprenditori da tutta la Sicilia, che hanno avuto la possibilità di conoscere e sviluppare tra loro relazioni ed appuntamenti b2b, partecipare a convegni tematici e a tavoli tecnici trasversali, cogliere nuove opportunità di formazione e di collaborazione su progetti di scambio e di lavoro.

Tante le novità di quest’anno: business speed matching, presenze del mondo politico ed istituzionali con le quali si è lavorato insieme nei world cafè del pomeriggio. Turismo, infrastrutture, innovazione tecnologica, internazionalizzazione, finanza sono stati i principali temi di lavoro con lo scopo di generare confronti e sinergie.”Un imprenditore con l’intenzione di conoscere e farsi conoscere non poteva mancare”, ha spiegato il direttore di CdO Cristina Scuderi. L’associazione Compagnia delle Opere si fonda proprio sul valore del network tra le imprese e tra professionisti, esalta l’importanza delle relazioni, in grado di agevolare  e velocizzare i percorsi imprenditoriali, riducendo inoltre la possibilità di ripetere errori già commessi da altri in passato.

Per quest’edizione 2018 i contenuti si sono concentrati su alcuni temi cruciali: il ruolo delle risorse umane nella conduzione aziendale e l’importanza strategica del turismo nel modello di sviluppo dell’Isola. Un’assemblea plenaria sul tema delle risorse umane, infatti, ha aperto la giornata, focalizzando l’attenzione su quanto queste siano la vera ricchezza di ogni impresa, preziose e difficili da trovare, ma soprattutto da formare, mantenere e fidelizzare.

 

world_caffe_expandereDurante l’arco della giornata, oltre agli appuntamenti sia programmati che liberi nella forma del b2b, sono stati di notevole riscontro i World Caffè: quattro tavole rotonde, momenti di lavoro orizzontale in cui i partecipanti si sono presentati, hanno raccolto proposte ed idee e hanno avuto la possibilità di cercare un confronto in merito a specifiche problematiche.

I principali temi sono stati la digitalizzazione delle imprese, la formazione, la riqualificazione edilizia e la gestione e lo sviluppo dei beni culturali, al fine di incentivare la comunità dei turisti e quella sociale.

 

La giornata si è poi chiusa con il convegno “La Sicilia che fa”, durante il quale tre ospiti di eccezione, Andrea Bartoli, fondatore di Farm Cultural Park, Andrea Graziano e Nico Torrisi, imprenditori nel settore della ristorazione e del turismo, hanno raccontato le loro particolari esperienze di cambiamento della visione aziendale, dovuta ad un fondamentale avvicinamento alla visione della nostra terra.

 

“La Compagnia delle Opere vede in Expandere innanzitutto un’occasione di conoscenza”, ha spiegato il presidente di CdO Sicilia Orientale Toti Contrafatto: “Conoscenza è una parola che racchiude in sé infinito sapere e possibilità illimitate di creare innovazione e futuro: non a caso deriva dall’unione dei termini latini cum e noscere, ovvero un insieme di idee e di attori che sono alla base di una solida costruzione, prima individuale e poi sociale. Sentiamo forte la responsabilità di creare una nuova socialità, di creare nuove opportunità per la nostra terra, per le imprese e per il territorio in cui viviamo, continuando a rimboccarci le maniche. Per farlo – ha continuato il presidente – desideriamo metterci al servizio di progetti sani e che tengono conto del bene comune, favorendo una concezione del mercato e delle sue regole in grado di comprendere e rispettare la persona in ogni suo aspetto, dimensione e momento della vita. Per questo Expandere ci dà anche l’opportunità di rivolgere un esplicito invito alle istituzioni affinché ascoltino ciò che di buono la stessa CdO sta facendo: abbiamo invitato il mondo politico ed istituzionale e con esso vogliamo confrontarci entrando nel merito delle problematiche che interessano i nostri imprenditori, per proporre le nostre soluzioni e per individuare possibili risposte al bisogno che di volta in volta emerge”.

Expandere ha voluto lanciare una sfida agli imprenditori italiani attraverso la partecipazione a questa giornata che si è concentrata su temi davvero importanti per lo sviluppo delle imprese, dimostrando che la prima sinergia deve partire da tutti i soggetti operanti nella nostra società civile.

 

Pin It on Pinterest

Share This